Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il Magico rito della Transustaziazione e le origini occulte del sangue di San G

[ad_1]
Il Magico rito della Transustaziazione e le origini occulte del sangue di San Gennaro

Per tutti coloro che si professano ferventi credenti ma abiurando tutto ciò che è Magico , aime mi duole darvi l’ennesima cattiva notizia , se dopo i salmi usati a scopo magico, l’incenso per portare le preghiere a Dio , l’acqua per purificare e le candele benedette , non siete ancora convinti quando dico non esiste Magia senza Religione e viceversa, oggi vi parlerò del magico rito della Transustaziazione che è un dogma cattolico che riguarda l’eucarestia , ma che cos’è ?
Scopriamolo insieme !
Per rituale magico si intende una tecnica composta da atti , preghiere , formule verbali, gesti , l’uso di elementi che da oggetto comune diventano sacri di una determinata religione o filosofia esoterica che si prefigge di entrare in contatto con un entità superiore o spirituale affinché interceda per influenzare o dominare gli eventi o i fenomeni fisici o dell’essere umano in ogni sua sfaccettatura di corpo mente e anima.
Precisato ciò non serve altro che andare ad esaminare il momento di maggior enfasi del culto cattolico ovvero la messa ,che si parli della messa domenicale o di Natale o di qualsiasi altra , questo rituale è diretto da un sacerdote, iniziato ai sacramenti della religione cattolica dove vengono recitate preghiere , salmi , e vengono utilizzati elementi di uso comune che diventano sacri, ovviamente parlo dell’ acqua santa, dell’ incenso e delle candele , ma di ciò ho già largamente parlato in precedenza, oggi vi spiegherò cosa sono e a cosa servono ostia e vino.
Secondo il dogma cattolico Gesù è presente nell’Eucaristia per transustanziazione, cioè per cambiamento dell’intera sostanza del pane/ostia e del vino nel suo corpo e nel suo sangue.
Il cambiamento avviene in virtù delle parole della consacrazione in quanto Gesù nell’ultima cena NON disse: “qui è il mio corpo” ovvero “in questo pane, con questo pane, sotto questo pane è il mio corpo” ma DISSE “questo che io vi mostro è il mio corpo” le parole ripetute dal sacerdote che nel rito proclamano la presenza reale di Gesù sostituendo pane e vino .
Ne segue che, dopo la consacrazione, nulla resta della sostanza del pane e del vino , che soltanto nelle loro apparenze restano tali ma che in realtà sono letteralmente parte del corpo di Gesù che servono a purificare e nutrire l’anima e il corpo del fedele che lo assume .
Ecco quindi che ogni domenica folle di fedeli presenziano ignari ad un vero e propio rituale magico , allo scopo di purificare la propria anima.
Per proseguire sulla via della magia cerimoniale cattolica, non posso che presentare San Gennaro, patrono di Napoli , famoso per l’ampolla di sangue conservata nel Duomo dell’omonimo Santo .
La particolarità di tale reliquia è che tre volte l’anno la sostanza da solida si trasforma in liquida, un fenomeno considerato prodigioso dai fedeli, si tratta di un sistema divinatorio mascherato da miracolo che indicherebbe la benevolenza e la protezione del Santo , una testimonianza portata dall’abate Vincenzo De Gregorio, che da 12 anni maneggia le ampolle durante le cerimonie racconta che il sangue davanti a Papa Ratzinger non si sciolse, e da lì a qualche tempo fu rimpiazzato dall’odierno Papa Francesco.
Ma da dove arriva questa tradizione? In realtà la Campania è da sempre stata centro nevralgico di culti antichi sopravvissuti ad ogni cambiamento e conquista propio come la città di Napoli e la tradizione di San Gennaro non fa eccezione , di fatti si tratta dell’ennesimo sincretismo religioso che vede San Gennaro fondersi con il dio pagano Mitra che, in età precristiana, era simbolo di protezione per la città di Napoli.
Anche nel culto Mitriaco il sangue aveva simbolo di benedizione , e pare che questa usanza sia stata associata alla liquificazione del sangue del Santo .
In qualsiasi versione si voglia credere ciò che è certo è che il fenomeno resta sospeso tra fede e magia .
Continua a seguirmi sulla pagina Facebook Alessandro-spiritual Counselor e visita il mio sito per maggiori informazioni su consulti e altri servizi www.spiritualcounselor.it





[ad_2]

Source

Aggiungi commento

Spiritualcounselor © 2024. All rights reserved.

P.IVA Alessandro: 04924190236

P.IVA Mirko: 02688680467